Chi Siamo

Artigianato Digitale

Fabbrica 3D nasce dalla voglia di riunire una serie di competenze ed esperienze maturate negli anni in un unico progetto dove il punto focale è quello di rendere “concreta” un’idea grazie all’ utilizzo della stampa 3d.
Grazie alla flessibilità e all’accessibilità di questa tecnologia Fabbrica 3d vuole essere un punto di riferimento per designer, aziende, artigiani, creativi e tutti coloro che vorranno utilizzare la stampa 3d per la realizzazione di un progetto.

Molto semplicemente, Fabbrica 3D si può definire come un “laboratorio” a cui far riferimento, il luogo dove trovare soluzioni ed idee necessarie per far “prendere vita” a qualcosa che aspetta solo di essere realizzato.

Nella fase progettuale, Fabbrica 3D si occuperà della fornitura e/o impiego di macchine professionali per la stampa 3d, affiancherà la committenza nella scelta del materiale di stampa in base alle proprie caratteristiche tecniche ed eventualmente, qualora si decida di affidarsi al service, potrà fornire un servizio completo di stampa. Il compito di Fabbrica 3D sarà anche quello di utilizzare le proprie conoscenze ed esperienze per valutare insieme alla committenza, quale sia la soluzione che porta ad un prodotto finito più performante ed economico.

L’obiettivo, in caso di utilizzo di macchine di proprietà della committenza, è l’affiancamento con corsi di formazione, workshop, vendita di materiali consumabili e manutenzione delle stampanti 3d.

La stampa 3d è senza dubbio anche divertimento e formazione. Sotto un punto di vista ludico Fabbrica 3d realizza corsi per l’utilizzo di penne 3d e realizza scansioni “full body” con la stampa di statuette personalizzate a colori. I cosiddetti “mini-me”.

Concludendo, Fabbrica 3D si inserisce in un settore che vuole unire tradizione e innovazione grazie ad una tecnologia che offre nuove possibilità nella creazione di progetti in maniera del tutto accessibile e con rispetto per l’ambiente. Senza dubbio si può parlare di una nuova forma di artigianato: “l’Artigianato Digitale”.